top of page

CODOGNO PASSA AL GAVAGNIN

Serie A baseball - Tecnovap Verona-Codogno 0-2 (10-13 e 1-2 )





Niente da fare per la Tecnovap Verona, che dopo un totale di oltre 7 ore e mezza di gioco perde le due gare contro un Codogno più presente nei momenti decisivi dell’incontro. Gara1 contro Codogno forse passa alla storia come una delle più lunghe viste sul campo del “Gavagnin”: ben 4 ore e 30 minuti di gioco ad alta tensione con le due formazioni che hanno fatto di tutto per portare a casa la vittoria. La stanchezza, ovviamente, si è fatta sentire soprattutto sui lanciatori. La Tecnovap ha alternato Dario Guarda, con Stefano Giarraputo, Matteo Nifosì e Davide Piccoli, ma non c’è stato nulla da fare. Anche Michele Nani, manager di Codogno, è stato costretto ad alternare 4 lanciatori. John Cortese va sul classico in gara1 con Andrea Orrasch a ricevere. Sulle basi Meliori, Bonamini e Nifosì con Piccoli interbase. Mondo, Falzi e Mosconi sono gli esterni con De Boni e Bottaro battitori designati. Se c’è una cosa che innervosisce un lanciatore è un arbitro a casa base che ha difficoltà nel vedere l’area di strike. Così Dario Guarda, dal monte, cerca in tutti i modi di variare i lanci e trovare la zona giusta per sorprendere i battitori avversari. Niente da fare, il signor Franco Pegoraro proprio non vede anche i lanci più precisi e macroscopici. E così Codogno scappa via con 3 punti al primo parziale, con la Tecnovap che non molla e recupera sul 2-4. Codogno ancora a punto al sesto inning e al settimo rispettivamente con 2 e un punto. Verona cerca il miracolo. Che in parte riesce. Un punto all’ottavo inning e il pareggio arriva all’ultimo con 3 punti che mandano la gara all’extra inning. Corridori sulle basi per Codogno, come da regolamento, e fuoricampo da 4 punti per i lodigiani che chiudono il parziale con 7 punti sul 6-13. La Tecnovap raccoglie le ultime forze e mette a referto altri 4 punti che non bastano a ribaltare il risultato. Per la Tecnovap 7 valide, molto al di sotto dello scorso incontro contro Oltretorrente, Meliori sigla un 2/4 con le altre valide che sono una ciascuno per Bonamini, Mondo, Rampo, Falzi e Bottaro. In gara2 la Tecnovap presenta sugli esterni l’esperienza di Rampo, Bottaro e Mondo, De Boni battitore designato, Orrasch in prima base e Bonamini a ricevere i lanci del giovanissimo esordiente Antonio Guzman, che si presenta con 9 eliminazioni al piatto in 5 inning lanciati: non male come esordio. Gara bloccata dai rispettivi monti di lancio, con Codogno che riesce a marcare un punto al primo parziale. Il pareggio della tecnovap arriva con un singolo di Giovanni Bottaro che al settimo inning manda a casa Davide Piccoli. Potrebbe essere la svolta della gara, ma Codogno raccoglie un singolo che permette a Familia di siglare l’1-2 definitivo. Sabato prossimo trasferta a Padova.


Luca Sguazzardo


I risultati del Girone C della Serie A

Tecnovap Verona-Codogno 0-2 (10-13 e 1-2)

Godo-Oltretorrente 2-0 (9-2 e 3-2

Padova-Fortitudo Bologna 0-2 (2-12 e 0-2)


La classifica del Girone C

Fortitudo 4 vinte e 0 perse, Codogno 2 1, Godo 2 2, Tecnovap Verona 1 2, Oltretorrente 1 3, Padova 1 3.

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page